Le modifiche al contratto di trasporto in vigore dal 01 gennaio 2015


La legge di stabilita’ per l’anno 2015, in vigore dal 01 gennaio 2015, ha introdotto importanti modifiche al contratto di autotrasporto.
Tra le altre disposizioni segnaliamo quanto segue:

  • viene eliminato l’obbligo della scheda di trasporto;
  • viene eliminato l’obbligo di adottare il regime dei costi minimi per la sicurezza, lasciando alle parti la libertà di determinare il corrispettivo con l’obbligo che il nuovo prezzo concordato tenga “conto dei principi di adeguatezza in materia di sicurezza stradale e sociale”
  • viene disposto un meccanismo di adeguamento automatico dei corrispettivi sulla base delle variazioni del prezzo del gasolio e della tariffe autostradali;
  • il trasporto deve essere affidato esclusivamente a vettori in regola con gli obblighi retributivi, previdenziali ed assicurativi; pertanto viene imposto al committente l’obbligo di verificare la regolarità retributiva e contributiva del vettore, pena la responsabilità solidale per l’adempimento degli obblighi retributivi e contributivi relativi al trasporto affidato;
  • viene modificato il regime della sub-vezione che potrà avvenire soltanto se e’ stato concordato con il committente; in assenza di tale accordo il vettore non può subvezionare il trasporto.
  • per le controversie in materia di trasporto e sub–vezione si dovrà attivare in via preventiva la procedura di negoziazione assistita.